VUOI CREARE UNA CAMPAGNA PUBBLICITARIA DI SUCCESSO? ECCO 6 REGOLE DA SEGUIRE

Realizzare una strategia pubblicitaria per una piccola impresa è una forma d’arte e una scienza.

Le aziende italiane spesso ignorano le leggi che regolano la pubblicità e, a prescindere dalla grandezza del tuo business, avere una buona conoscenza in questo settore può portarti molti risultati.

La nostra agenzia ormai ha lavorato con centinaia di piccole e medie imprese e conosciuto diversi settori.

In questo articolo esplicitiamo in modo semplice le 6 regole fondamentali per fare pubblicità correttamente alla propria impresa e avere successo.

1. USA UN SOLO BREVE MESSAGGIO
Scegli una frase che rappresenti il messaggio che vuoi trasmettere in 3 secondi o anche meno.
Soprattutto se usi la pubblicità cartacea. I cartelloni pubblicitari sono visti dagli automobilisti che, spesso, sono di fretta e non prestano molta attenzione alla pubblicità.

Secondo le statistiche, le pubblicità che contengono un messaggio breve e conciso hanno più probabilità di conversione rispetto a pubblicità confusionarie che vogliono dire troppo.

Nell’immagine vedete un cartellone pubblicitario di una startup americana che offre servizi di pulizia domestica. Il messaggio dice sostanzialmente “Balla di più, spolvera di meno” ed è chiaro e conciso.

Capisco che stanno sponsorizzando un servizio di pulizia e posso avere più informazioni andando nel loro sito web scritto in basso.

2. SII CREDIBILE
Purtroppo le pratiche scorrette di alcune aziende hanno fatto sì che le persone cominciassero a non fidarsi della pubblicità.

Per questo se vuoi fare pubblicità per la tua azienda, il messaggio deve essere reale e credibile.

Un esempio di pubblicità sbagliata è l’immagine sopra. Nessuno crederebbe che una crema per il viso possa ringiovanire così tanto la pelle di una persona.

Per questo occorre promuovere in modo etico e veritiero il proprio prodotto o servizio, senza sottovalutare l’intelligenza dei propri clienti.

Potrebbe interessarti anche: ROI marketing: come misurare le campaign performance

3. SPERIMENTA E TESTA SEMPRE

Le grandi aziende hanno margini enormi e quindi anche la possibilità di investire grandi capitali in pubblicità senza badare a eventuali test.

Le piccole aziende, invece, non hanno questa possibilità, per questo è consigliabile testare tutti i tipi di pubblicità che provi per capire quale funziona meglio e su cosa investire di più.

Un modo per tracciare in modo semplice e intuitivo la pubblicità è usare i numeri di tracciamento.

Esempio pratico

Decidi di avviare tre diverse campagne pubblicitarie: volantini, Google Adwords e cartelloni pubblicitari.

Su ogni campagna inserisci un numero diverso per un totale di 3 numeri che però riportano al tuo numero principale.

Attraverso un pannello di controllo potrai controllare le chiamate che ti sono arrivate da ciascun numero e capire quale campagna ha avuto più successo per poi reinvestire nuovamente in quella che ha funzionato di più.

Se non hai budget puoi testare in maniera ancora più economica chiedendo ad ogni tuo cliente come ti ha trovato e segnando su un foglio i dati per poi analizzarli con calma.

4. FA’ CHE SIA SEMPLICE CONTATTARTI

Ogni forma pubblicitaria che tu usi (brochure, volantini, cartelloni, pubblicità su Facebook ecc.) deve contenere TUTTI i tuoi contatti: sito web, indirizzo email, telefono, Fax e indirizzo.

Sembra facile ma molte aziende dimenticano di inserire tutti i modi per contattarli, anzi ci sono aziende che fanno di tutto per mettere in difficoltà il cliente nascondendo il numero di telefono.

5. STUDIA IL TARGET E CREA PUBBLICITÀ MIRATE

Se vuoi che le tue campagne pubblicitarie abbiano successo, non puoi scrivere un messaggio uguale per tutti perché i tuoi clienti non sono tutti uguali.

Facciamo un esempio pratico: un dentista può avere diversi tipi di clienti, a partire dalla mamma che deve comprare l’apparecchio al suo bambino per finire all’anziano che ha bisogno di una dentiera.

Se sei un dentista e ti vuoi pubblicizzare su Facebook mirando queste due tipologie di clienti, non puoi creare lo stesso identico messaggio.

Perciò come prima cosa, studia i tuoi clienti e cerca di capire cosa li differenzia e quali sono i loro bisogni e poi crea la tua pubblicità personalizzata per il tuo target.

6. CREA CURIOSITÀ
Una pubblicità di successo non deve semplicemente vendere un prodotto o servizio, ma deve creare interesse e curiosità così che il cliente possa richiedere maggiori informazioni e possa entrare in contatto con te.

Spesso il problema è il messaggio che si trasmette. Creare il messaggio giusto, ovviamente, richiede pianificazione, test e studio. Se lo fai in modo corretto, avrai trovato la strategia vincente.

Vuoi capire come creare una pubblicità di successo per la tua azienda?