Sei consigli per sfruttare al meglio l’influencer marketing

Molti brand hanno scelto l’influencer marketing come strumento per la propria promozione e stanno spendendo molte risorse economiche per campagne marketing efficaci. Ma nonostante le spese pazze, molti brand non stanno sfruttando a pieno il potenziale di questo strumento di promozione.

Ecco sei cose che i brand dovrebbero fare per assicurarsi che le loro campagne di influencer marketing abbiano successo:

  • Fai una due diligence

Sono state mosse molte critiche agli influencer perchè le tariffe applicate ai brand spesso sono troppo elevate. Queste tariffe sono in genere correlate al numero di follower, ma in molti casi i brand si ritrovano a pagare per comunicare a un pubblico gonfiato di follower falsi.

Non tutti questi utenti sono stati acquisiti con l’intento di frodare i brand (complici utilizzo di robot che generano fan), ma in ogni caso a fine giornata le aziende hanno speso i loro soldi per nulla. Questo problema è così diffuso che i brand che decidono di sfruttare l’audience degli influencer dovranno premurarsi di analizzare la loro fanbase se vogliono evitare brutte sorprese.

  • Abbandona il controllo

L’influencer marketing non è come il marketing digitale tradizionale, in cui i brand (o le loro agenzie) esercitano un controllo totale sulla creatività, riuscendo a misurare la loro efficacia sul pubblico e analizzando il modo in cui i consumatori interagiscono con il contenuto digitale.

L’autenticità è fondamentale nell’influencer marketing, e i brand dovrebbero riconoscere agl’influencer con cui lavorano la loro competenza e conoscenza degli strumenti che utilizzano.

Ovviamente i brand devono mantenere la supervisione delle campagne per assicurarsi che stiano raggiungendo gli obbiettivi prefissati, ma dovrebbero fidarsi della competenza degli influencer senza cercare di analizzare e controllare il loro lavoro microscopicamente.

  • Non aspettarti risultati immediati

L’influencer marketing non è un’attività rapida e lineare. Gli influencer più popolari possono far crescere i brand con cui lavorano molto rapidamente, convertendo la loro reputazione in una maggiore conoscenza del brand e le vendite stesse richiederanno realisticamente più tempo.

I brand dovrebbero ricordarselo quando iniziano a sviluppare una strategia di influencer marketing, perché i processi di promozione hanno un certo numero di implicazioni e spesso e volentieri dipendono dal budget che si decide di investire.

  • Costruire relazioni a lungo termine

Bisogna capire che l’influencer marketing non è un’attività che porta risultati da un momento all’altro, ma si basa sull’idea che le relazioni con gli influencer abbiano maggiori probabilità di dare frutti se sono a lungo termine.

Più il rapporto con gli influencer è duraturo, più probabilità si hanno di sfruttare al meglio il loro potenziale. Molti brand sono stati lungimiranti e hanno scelto di collaborare direttamente con i piccoli influencer, con fanbase più ristrette ma spesso più reattive e più efficaci.

  • Stabilisci degli obiettivi precisi

Ogni brand ha specifiche necessità di marketing e per ciascuna di esse bisogna impostare una determinata strategia. E’ fondamentale che i brand sappiano con precisione quali obiettivi vogliono raggiungere con i propri influencer.

Un brand che si concentra principalmente sulla promozione delle vendite dovrebbe assicurarsi che anche le campagne di influencer marketing siano orientate verso questo obiettivo. In questo modo si definiscono linee guida anche per l’attività degli influencer, che dovranno promuovere costantemente i codici promozionali dei prodotti.

  • Vai oltre le sponsorizzazioni

Molti brand fanno molto affidamento sui post sponsorizzati nelle loro campagne di influencer marketing e, in generale, di social media marketing. Ma le opportunità vanno oltre questo strumento.

Sempre più spesso i brand di determinati settori come la moda e la bellezza stanno trovando modi per creare vere partnership con influencer che necessitano coinvolgimento, collaborazione e co-creazione. Poiché queste partnership aumentano drasticamente l’investimento degli influencer nelle strategie di brand, le aziende possono potenzialmente raggiungere risultati molto più significativi.

 

 

Add A Comment